Video-pillole Dakar: l’eroica impresa di Auriol nel 1987

3 dicembre 2017
di Giuseppe Cucco
Nella penultima tappa della Dakar 1987, Hubert Auriol, che si trovava al comando della classifica generale, si frattura entrambe le caviglie in una caduta. Nonostante ciò il pilota risale in moto e taglia il traguardo in condizioni disperate. Il video...

La battaglia Neveu-Auriol del 1987

Quest’anno la Dakar giunge alla sua 40esima edizione (qui il video con il calendario e il percorso 2018); per festeggiare questo importante traguardo gli organizzatori propongono alcune video-pillole che ripercorrono i momenti che hanno fatto la storia della competizione. Quello che vi proponiamo oggi, nel filmato in cima all’articolo, è forse una delle emozioni più grandi vissute alla Dakar: l’eroico arrivo di Hubert Auriol nella penultima tappa della gara del 1987.

In quella edizione Cyril Neveu, su Honda, e Hubert Auriol, su Cagiva, sono i favoriti per la vittoria finale: al via della penultima tappa Auriol è al comando della classifica generale, con sette minuti di vantaggio sul suo avversario. Quando mancano circa 20 km al traguardo finale di Saint-Louis Hubert decide di prendere una scorciatoia abbandonando la pista battuta. In quel tratto di percorso però il pilota francese non si accorge di alcune radici che sporgono dal terreno, le investe in pieno e viene catapultato a terra con entrambe le caviglie rotte. A quel punto tutti si sarebbero ritirati, ma non lui. Marc Joinea trova Auriol a pochi centimetri da quelle radici e, su sua richiesta, lo aiuta a risalire in sella. Il pilota francese riprende il percorso con entrambe le caviglie rotte, cercando di domare la sua Cagiva senza la possibilità di usare il cambio, e giunge eroicamente al traguardo, perdendo soli 5 minuti da Neveu. Auriol è quindi ancora primo della classifica generale. All’arrivo di tappa il pilota francese è visibilmente distrutto, l’adrenalina è svanita e sotto al casco si sentono urla di dolore, ma lui ci tiene a comunicare a tutti: “Roberto (Roberto Azzalin, il suo team manager), digli che abbiamo battuto la Honda”. Ma poco dopo deve tristemente aggiungere: “Cyril è il migliore, devo abbandonare la gara”. La vittoria finale della Dakar 1987 va così a Cyril Neveu in sella alla Honda, ma l’impresa di Auriol sarà ricordata per sempre come una delle imprese più eroiche di tutte le edizioni della Dakar. Nella gallery trovate le foto della sua impresa.

Dopo l’infortunio, Auriol, che fino a quel momento aveva vinto due edizioni della Dakar in moto (1981 e 1983 su BMW), decide di partecipare alla gara prima su un buggy e poi alla guida di un’auto. Nel 1992 conquista il successo con Mitsubishi, diventando così il primo pilota al Mondo a vincere la Dakar sia in moto che in auto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta