Dakar 2018: Barreda vince la tappa 7, ma… è a rischio la sua gara!

14 January 2018
  • Salva
  • Condividi
  • 1/27 Joan Barreda in sella alla sua Honda nella settima tappa della Dakar 2018
    Nella settima giornata di gara della Dakar 2018 Joan Barreda domina dall'inizio alla fine. Il pilota Honda conquista così la sua terza vittoria di tappa e guadagna minuti importanti nella classifica generale. Dopo l'arrivo però si scopre che…

    Dopo le prime sei tappe (cliccate qui per il report, i video e le foto più spettacolari) e il giorno di pausa, la Dakar 2018 riprende con la settima tappa. Oggi i piloti affrontano un percorso di 727 km (di cui 425 di prova speciale), interamente in Bolivia, che li porterà da La Paz a Uyuni. Il terreno sulla strada per Uyuni è in prevalenza terra dura (66%), anche se rimane qualche tratto di sabbia (28%) e vegetazione (6%). Altra difficoltà di giornata è l'altitudine: per tutta la tappa infatti i piloti resteranno sopra ai 3.750 metri sul livello del mare, con picchi fino ai 3.900 m s.l.m. Quella di oggi è la prima delle due Marathon presenti nell'edizione 2018 (qui il percorso completo): i piloti non avranno quindi l'assistenza dei team una volta giunti al bivacco, dato che le moto finiranno in parco chiuso.

    Dakar 2018: Barreda vince la tappa 7, ma… è a rischio la sua gara!

    Barreda vola!

    Purtroppo sono costretti al ritiro Rudolf Lhotsky, Julián García, Wessel Bosman e Jeri Corno. I piloti rimasti in gara devono lasciare il bivacco prestissimo per percorrere i 300 km che li separa dall'avvio della speciale. Barreda e Toby Price per esempio sono partiti addirittura alle 4 del mattino! Oltre con le difficoltà del percorso e l'altitudine, oggi i piloti hanno un avversario in più: il maltempo. Nonostante ciò parte subito forte Joan Barreda, che transita al CP1 con 47" di vantaggio su Walkner e 53" su De Soultrait. Antoine Meo, che fa da apripista oggi dopo aver vinto la tappa 6, perde già più di 3 minuti. Con il passare dei chilometri continua a spingere Barreda: al terzo controllo cronometrico, dopo 200 km dalla partenza, la sua Honda ha 3'04" di vantaggio sulla Yamaha di Van Beveren. Molto più staccati gli altri avversari: il terzo, Stefan Svitko ha 8'23". Al CP2 il vantaggio di Barreda sale addirittura a 5'21" su Van Beveren. Problemi per Michael Metge e Franco Caimi, che si sono fermati rispettivamente al km 242 e al 178 della speciale di giornata, stanno perdendo molto tempo.

    Barreda sembra aver tirato un po' il fiato visto il suo vantaggio consistente: al CP3 infatti il distacco su Van Beveren è sceso a 3'39". Ancora lontani però gli altri inseguitori, Benavides, terzo, è a 8'20". Al chilometro 300 però ecco il colpo di scena: in una curva a sinistra Barreda cade e finisce schiacchiato dalla sua moto. Per fortuna al traguardo non manca molto e Barreda, se pur molto dolorante, riesce a concludere la tappa in prima posizione. Barreda centra così la sua terza vittoria in questa edizione della Dakar (dopo le tappe 2 e 5). Seconda posizione per Adrien Van Beveren, a 2'51", e terzo posto per Kevin Benavides, a 8'02".

    Con la vittoria di oggi Joan Barreda rosicchia minuti importanti nella classifica generale, ma la leadership passa a Adrien Van Beveren, secondo classificato di giornata. Scivola in seconda posizione Kevin Benavides, a 3'14", e terzo troviamo appunto Joan Barreda, a 4'45". Restano ora da verificare le condizioni fisiche del pilota Honda, per vedere se riuscirà o meno a continuare la sua Dakar. In seguito alla caduta infatti Barreda si è lesionato il ginocchio destro e se le condizioni fisiche non gli permetteranno di continuare, Joan sarà costretto ad abbandonare la Dakar. I medici dicono che non c'è nulla di rotto, ma che c'è del liquido nel ginocchio. Barreda, intenzionato a continuare, dovrà quindi fare i conti con il dolore. In fondo all'articolo trovate la classifica top ten di tappa e quella generale, per le classifiche complete cliccate qui.

    Di seguito trovate il video con gli highlights della settima tappa, cliccate qui invece per le foto.

    La Dakar tricolore

    Dakar 2018: Barreda vince la tappa 7, ma… è a rischio la sua gara!

    Purtroppo, nel corso della settima tappa, è costretto al ritiro il nostro Gabriele Minelli. Restano in gara dunque sette piloti italiani: Alessandro Botturi (Yamaha 450 F n° 18), Alessandro Ruoso (KTM 450 Rally n° 41), Maurizio Gerini (Husqvarna 450 n° 42), Jacopo Cerutti (Husqvarna 450 Rally Replica n° 52), Fausto Vignola (Husqvarna Rally 450 n° 108), Alberto Bertoldi (KTM 450 Rally n° 110), Gabriele Minelli (KTM 450 EXC-F n° 134) e Livio Metelli (KTM 450 Rally n° 141).

    Nella settima tappa il più veloce tra gli italiani è Alessandro Botturi. Il "gigante di Lumezzane" chiude la giornata al 22° posto, con un ritardo di 44'25" da Barreda. Attualmente Botturi è anche l'azzurro messo meglio in classifica generale: 24° a 2h08'21" dal leader. Poco più in basso trovate le classifiche e i tempi.

    La prossima tappa: da Uyuni a Tupiza

    Domani i piloti affronteranno l'ottava tappa di questa Dakar, che li porterà da Uyuni a Tupiza; si resta quindi in Bolivia. Il percorso complessivo è di 585 km, ma ben 498 di questi sono di prova speciale, si tratta della prova cronometrata più lunga di questa edizione delle Dakar. Come se non ciò non bastasse, a complicare le cose ai piloti in gara ci saranno le difficilissime dune di sabbia dell'altopiano boliviano e l'altitudine: la quota "base" della tappa saranno 3.800 metri s.l.m., ma si toccheranno vette più alte di 4.800 metri. Per il 78% del percorso i piloti metteranno le ruote su terra compatta, ma non mancherà la sabbia (15%) e l'erba (7%).

    Dakar 2018: Barreda vince la tappa 7, ma… è a rischio la sua gara!

    Dakar 2018, tappa 7 - Classifica Top 10 e tutti gli italiani

    Pos. Pilota Team Tempo Distacco Penalità
    1 5 JOAN BARREDA BORT MONSTER ENERGY HONDA TEAM 05H 11' 10''
    2 4 ADRIEN VAN BEVEREN YAMALUBE YAMAHA OFFICIAL RALLY TEAM 05H 14' 01'' + 00H 02' 51''
    3 47 KEVIN BENAVIDES MONSTER ENERGY HONDA TEAM 05H 19' 12'' + 00H 08' 02''
    4 8 TOBY PRICE RED BULL KTM FACTORY TEAM 05H 19' 53'' + 00H 08' 43''
    5 10 PABLO QUINTANILLA ROCKSTAR ENERGY HUSQVARNA FACTORY RACING 05H 20' 03'' + 00H 08' 53''
    6 2 MATTHIAS WALKNER RED BULL KTM FACTORY TEAM 05H 20' 26'' + 00H 09' 16''
    7 9 STEFAN SVITKO SLOVNAFT RALLY TEAM 05H 20' 40'' + 00H 09' 30''
    8 23 XAVIER DE SOULTRAIT YAMALUBE YAMAHA OFFICIAL RALLY TEAM 05H 21' 13'' + 00H 10' 03''
    9 19 ANTOINE MEO RED BULL KTM FACTORY TEAM 05H 23' 56'' + 00H 12' 46'' 00H 01' 00''
    10 20 RICKY BRABEC MONSTER ENERGY HONDA TEAM 05H 24' 58'' + 00H 13' 48''
    22 18 ALESSANDRO BOTTURI BOTTURI ALESSANDRO 05H 55' 35'' + 00H 44' 25''
    33 52 JACOPO CERUTTI MOTO RACING GROUP (MRG) 06H 08' 38'' + 00H 57' 28''
    29 42 MAURIZION GERINI SOLARYS RACING TEAM 06H 05' 45'' + 00H 54' 35''
    40 41 ALESSANDRO RUOSO PROMOTORACING 06H 44' 54'' + 01H 33' 44''
    53 108 FAUSTO VIGNOLA SOLARYS RACING TEAM 07H 42' 00'' + 02H 30' 50''
    71 141 LIVIO METELLI - 08H 33' 35'' + 03H 22' 25''
    100 110 ALBERTO BERTOLDI BMS MOTO 15H 45' 48'' + 10H 34' 38'' 04H 00' 00''

    Dakar 2018: Barreda vince la tappa 7, ma… è a rischio la sua gara!

    Dakar 2018 - Classifica generale Top 10 (e tutti gli italiani) dopo la tappa 7

    Pos. Pilota Team Tempo Distacco Penalità
    1 4 ADRIEN VAN BEVEREN YAMALUBE YAMAHA OFFICIAL RALLY TEAM 21H 49' 18''
    2 47 KEVIN BENAVIDES MONSTER ENERGY HONDA TEAM 21H 52' 32'' + 00H 03' 14''
    3 5 JOAN BARREDA BORT MONSTER ENERGY HONDA TEAM 21H 54' 03'' + 00H 04' 45''
    4 2 MATTHIAS WALKNER RED BULL KTM FACTORY TEAM 21H 57' 36'' + 00H 08' 18'' 00H 01' 00''
    5 8 TOBY PRICE RED BULL KTM FACTORY TEAM 22H 02' 52'' + 00H 13' 34''
    6 23 XAVIER DE SOULTRAIT YAMALUBE YAMAHA OFFICIAL RALLY TEAM 22H 05' 57'' + 00H 16' 39'' 00H 02' 00''
    7 19 ANTOINE MEO RED BULL KTM FACTORY TEAM 22H 07' 58'' + 00H 18' 40'' 00H 01' 00''
    8 10 PABLO QUINTANILLA ROCKSTAR ENERGY HUSQVARNA FACTORY RACING 22H 10' 05'' + 00H 20' 47''
    9 3 GERARD FARRES GUELL HIMOINSA RACING TEAM. 22H 22' 45'' + 00H 33' 27''
    10 9 STEFAN SVITKO SLOVNAFT RALLY TEAM 22H 23' 11'' + 00H 33' 53'' 00H 01' 00''
    24 18 ALESSANDRO BOTTURI BOTTURI ALESSANDRO 23H 57' 39'' + 02H 08' 21''
    27 52 JACOPO CERUTTI MOTO RACING GROUP (MRG) 25H 05' 24'' + 03H 16' 06'' 00H 05' 00''
    33 42 MAURIZIO GERINI SOLARYS RACING TEAM 25H 54' 14'' + 04H 04' 56'' 00H 12' 30''
    40 41 ALESSANDRO RUOSO PROMOTORACING 27H 16' 47'' + 05H 27' 29'' 00H 03' 00''
    72 108 FAUSTO VIGNOLA SOLARYS RACING TEAM 34H 32' 44'' + 12H 43' 26'' 02H 17' 00''
    88 141 LIVIO METELLI - 45H 17' 37'' + 23H 28' 19'' 10H 02' 00''
    95 110 ALBERTO BERTOLDI BMS MOTO 54H 54' 22'' + 33H 05' 04'' 12H 12' 00''

    Dakar 2018: Barreda vince la tappa 7, ma… è a rischio la sua gara!
    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta