Moto all’asta: vendere e comprare on-line su Catawiki

26 novembre 2017
di Nicolas Patrini
Moto all’asta: vendere e comprare on-line su Catawiki
BMW R12 del 1936
Le aste on-line sono in grande sviluppo e il settore moto, spesso, è protagonista delle vendite di mezzi unici. Oggi, chiunque può vendere la propria due ruote e Catawiki è fra i siti più attivi nel settore. Ecco come funziona

Le aste on-line dedicate alle due ruote

Vagando per il web si incontrano molti annunci di privati che pubblicano per vendere le proprie due ruote. Il mercato on-line è ormai vastissimo e riguarda per lo più moto attuali, ma di tanto in tanto capita di imbattersi in vere e proprie rarità. Vi ricordate quando vi avevamo parlato della vendita all’asta della Vespa più antica al mondola 83 cc del 1949? Abbiamo approfondito il tema delle aste on-line, vero e proprio trampolino di lancio per tutte le moto dotate di un valore particolare, ma non solo.

Moto all’asta: vendere e comprare on-line su Catawiki
Vespa 98 cc, "la numero 3" del 1946

Come funzionano? Cosa devo fare?

Le aste virtuali vivono ogni settimana di tante trattative, sia su moto attuali che su quelle dotate di un passato glorioso alle spalle. Quali sono i segreti per vendere bene? La prima regola è tenere conto del fatto che chi fa offerte, su Catawiki ad esempio, lo fa in base a ciò che vede sul proprio schermo. La moto va presentata per quello che è: un buon servizio fotografico con un minimo di 20 immagini è una buona base di partenza. La descrizione della moto, raccontandone la storia, i dettagli dei lavori di restauro, gli eventuali difetti, ha grande importanza. Ancor di più lo ha un piccolo video della moto, magari a motore acceso. Presentare la moto all'asta è semplicissimo e gratuito, ad esempio su Catawiki.it basta registrarsi.

Le aste partono sempre da 1 euro e hanno una durata media di 12 giorni, ma cosa garantisce all’inserzionista di non svendere la propria due ruote? La riserva, ovvero un prezzo minimo pre-concordato da raggiungere per considerare l’asta conclusa. Il costo della Casa d'aste consiste in una commissione, da pagare solo se la moto viene venduta, e il trasporto è sempre a carico del compratore.

Una realtà in espansione

Moto all’asta: vendere e comprare on-line su Catawiki
Yamaha WR 450F Rally 2013

Sul sito Catawiki(Casa d’aste olandese), oltre a trovare indicazioni su quali sono le moto più “promettenti” su cui investiree alcune dritte su cosa controllare prima di comprare una moto d’epoca, esiste l’opportunità di poter vendere la propria moto. Ogni venerdì partono nuove aste dedicate, cinque in media, contenenti circa venti lotti ciascuna. Le aste hanno sempre un tema, così da individuare la propria area di interesse. Le "top seller" nel mondo sono le moto italiane, ma da 6 mesi a questa parte hanno grande successo anche le aste dedicate alle moto da fuoristrada.

Per esempio, tra le tante tassellate in vendita c’è una delle Yamaha ufficiali che ha corso e terminato la Dakar nel 2013, classificandosi al 52° posto. Altrettanto popolari sono le aste dedicate agli scooter classici, come Vespa (qui trovate i cinque modelli più…particolari) e Lambretta, ma non solo. Tra le moto più interessanti, vendute in Italia, si può citare invece la BMW R12 del 1936, partita da un garage emiliano e finita a un appassionato di Hong Kong.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta